NEWS 2021 !
Gli Avvisi di pagamento emessi dalla società "Società Servizi e Riscossioni Italia SpA" (SORIT),
per conto del consorzio di bonifica della Romagna, avranno scadenza rata unica (o prima rata),
al 31 Maggio 2021 e scadenza seconda rata (per importi superiori ai 50 euro sono previste 2 rate) al 31 Luglio 2021.
Gli avvisi, spediti con posta ordinaria,  saranno recapitati nel mese di Maggio 2021.

(cliccando QUI potete vedere un Fac-Simile degli avvisi di pagamento 2021, invece, QUI una copia del volantino informativo allegato all'avviso 2021)

 

Il Contributo di Bonifica

Il contributo di bonifica è un contributo annuale dovuto per legge da tutti i proprietari di terreni e di fabbricati che si trovano nel comprensorio gestito da un Consorzio di Bonifica in ragione del beneficio derivante dall’attività di bonifica, come individuato dal piano di classifica per il riparto degli oneri consortili. Con il tuo contributo il Consorzio di Bonifica provvede:

 

  • alla manutenzione delle opere di bonifica, canali, scoli, casse di espansione;
  • alla gestione dei manufatti idraulici: paratoie, porte vinciane, botti a sifone, sfioratori;
  • al funzionamento degli impianti idrovori, che consentono lo scolo delle acque nelle aree poste
    a quote prossime o inferiori al livello del mare o dei fiumi, impossibilitate allo scolo naturale;
  • nelle zone montane, in stretta collaborazione con i comuni interessati (51 comuni):
    difesa e valorizzazione dei territori collinari e montani con realizzazione e manutenzione di opere pubbliche, quali quelle infrastrutturali
    e di servizio (strade minori di uso pubblico) e la prevenzione e consolidamento di erosioni e frane nelle pendici e nei versanti.

 

L’insieme dei contributi raccolti in un anno permettono al Consorzio di Bonifica di effettuare la manutenzione dei canali e scoli di bonifica, la gestione degli impianti idrovori, delle numerose opere di bonifica, il presidio idrogeologico delle zone montane, ed inoltre contribuiscono a garantire il funzionamento dell’Ente. Il contributo di bonifica è un onere reale sulla proprietà, è annuale e non frazionabile per mesi. E’ dovuto dal soggetto passivo che risulta proprietario alla data dell’1 Gennaio dell’anno di riferimento del tributo. In caso di proprietà cointestata il consorzio l'avviso di pagamento viene inviato ad uno solo dei comproprietari come risulta dalla posizione catastale, fatto salvo il diritto di rivalsa pro-quota nei confronti degli altri cointestati così come previsto dagli articoli 1294 e 1299 del codice civile.

Le spese del Consorzio sono ripartite tra i vari immobili in proporzione al “beneficio” che ciascun immobile trae dalle attività e dalle opere di bonifica. Le modalità e i criteri con cui il Consorzio accerta e determina per ciascun immobile il “beneficio” sono definite nel “Piano di classifica per il riparto degli oneri consortili (link)  ”. Con il “Piano di riparto annuale”, il Consorzio ripartisce le spese previste nel Bilancio di Previsione, tra gli immobili che ricadono all’interno del comprensorio, in proporzione al beneficio, determinando in tal modo i contributi a carico di ciascun consorziato.

 

 

Metodi di pagamento:

 

 

 

PagoPA:

PagoPA non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire tramite i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti (link), i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata. Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito di SORIT (link) o attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), come ad esempio:

      • Presso le agenzie della banca
      • Utilizzando l’home banking del PSP (riconoscibili dai loghi CBILL o pagoPA)
      • Presso gli sportelli ATM abilitati delle banche
      • Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5
      • Presso gli Uffici Postali.
    • Attraverso IO  la App dei servizi pubblici Italiani (per cellulari Android i Iphone), nella sezione "portafoglio",
      toccando su "paga un avviso" e successivamente inquadrando il QrCode che è stampato sull'avviso di pagamento

 NOTA: Il pagamento tramite PagoPa prevede delle commissioni. L'importo delle commissioni dipende dal PSP (Prestatore dei Servizi di Pagamento)
             la cifra può variare da un teorico 0 euro, a circa 2 euro, e sta nella possibilità di ricerca, che il contribuente stesso può  esercitare, del PSP più conveniente
             disponibile dalla lista, oppure dal mezzo di pagamento scelto.
             QUI  una tabella riassuntiva (a scopo meramente indicativo).  Nota: per i pagamenti agli sportelli delle Poste la commissione non cambia.

 

Bonifico:

Per pagare l'avviso di pagamento del consorzio di bonifica della Romagna è sufficiente seguire queste brevi istruzioni;
Nota: il consorzio non incassa direttamente ma si avvale del concessionario SORIT, pertanto i conti correnti
nei quali versare, sono di proprietà della SORIT stessa:

  • Beneficiario:  SORIT S.p.A.
  • IBAN: IT13C0627013181CC0810060501
  • Codice BIC SWIFT: CRRAIT2RXXX (solo per bonifici dall'estero)
  • Presso Cassa di Ravenna - Agenzia 2
  • IMPORTANTE ! nella "causale" o "descrizione"  SCRIVERE solamente i seguenti dati:
    numero dell'avviso di pagamento (il numero in rosso) ed il codice fiscale dell'intestatario
    dell'avviso di pagamento

 

Domiciliazione:

La domiciliazione è un rapporto PRIVATO e protetto dalla PRIVACY (GDPR) fra il contribuente e la SORIT,
il consorzio di bonifica, nel rispetto delle leggi sulla privacy, non ha possibilità nè di gestione, nè di controllo,
su tale metodo di pagamento, infatti la liberatoria della privacy ed il modulo SEPA stesso sono sottoscritti,
dal contribuente, esclusivamente a favore della SORIT:

  • per attivare la DOMICILIAZIONE questa è la pagina del sito SORIT:  LINK Domiciliazione
    (bisogna fornire anche copia del tesserino del codice fiscale e di un documento di identità)
  •  
  • in alternativa, se si è già in possesso del modulo SEPA, del modulo della privacy e di una copia
    del codice fiscale e di un documento di identità, si può trasmettere detta documentazione
    per  email a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

DEDUCIBILITA':


Il contributo di bonifica è DEDUCIBILE dalla denuncia dei redditi con l'unica eccezione del caso della locazione con
l'utilizzo della "cedolare secca" abbiamo predisposto una pagina informativa, nel nostro sito, raggiungibile
da questo LINK.

 

 

Richieste di Duplicati di Avvisi o di Ricevute di pagamento:

Gli avvisi che non fossero ancora pervenuti oppure copie di avvisi smarriti possono essere richieste
al consorzio di bonifica, al numero verde del consorzio di bonifica oppure ai riferimenti email
del consorzio.

Oppure alla SORIT a mezzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La SORIT ha anche attivato un'apposita pagina per questo tipo di richieste al seguente LINK.

Selezionare dal menù  "Argomento"  la voce  "Richiesta Duplicato Avviso"   oppure
"Copia pagamento effettuato a SORIT"

 

Richieste di Rimborso eccedenza in caso di pagamenti Doppi:

I doppi pagamenti o i pagamenti in eccedenza restano depositati sui conti correnti della SORIT
Pertanto, in questi casi, è solo la SORIT in grado di emettere rimborso.

Si possono richiedere direttamente alla SORIT a mezzo email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Allegando le ricevute e l'IBAN dell'intestatario dell'avviso, allegare anche copia
del tesserino del codice fiscale e di un documento di identità.

La SORIT ha anche attivato un'apposita pagina per questo tipo di richieste al seguente LINK.

Selezionare dal menù  "Argomento"  la voce  "Rimborso per pagamento Eccedente"

 

 

Richieste di SGRAVIO:

Le richieste di SGRAVIO vanno indirizzate esclusivamente
al consorzio, al numero verde oppure alle email indicate sull'avviso di pagamento.

Saranno accettate solamente le richieste di sgravio o discarico,
a seguito di errori di competenza del consorzio stesso, quali: duplicazione o per
errori materiali ed in ogni caso solo alle condizioni previste ed indicate nell'
Articolo 50 del vigente Statuto Consortile (link).


COME ricevere l'avviso nella propria PEC o PEO:

La SORIT, in accordo con il consorzio, invia alle caselle di Posta Elettronica
Certificata, gli avvisi di pagamento annuali, in modo automatizzato.
In questo modo si evitano i problemi legati alla consegna della posta ordinaria.

Tutti i contribuenti interessati a ricevere l'avviso nella propria PEC è sufficiente
che comunichino il proprio indirizzo PEC agli indirizzi email del consorzio,
indicati sull'avviso di pagamento. Ovviamente dovranno comunicare,
nella stessa email, anche i loro dati anagrafici ed il proprio codice fiscale.

Dal 2022, cioè dal prossimo anno, vogliamo testare anche un nuovo servizio
di recapito degli avvisi anche alle caselle di Posta Elettronica Ordinaria, PEO.

Tutti i contribuenti interessati potranno trasmettere al consorio il loro indirizzo PEO,
cioè l'indirizzo di posta elettronica ordinaria. Tali indirizzi dovranno essere
riconducibili al contribuente (cioè non saranno accettati indirizzi
PEO di fantasia, esempio di mail rifiutate: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).
La trasmissione seguirà le stesse modalità indicate sopra per la PEC,
cioè inviare una mail di richiesta alle email consortili indicate sull'avviso complete dei
dati anagrafici e codice fiscale del contribuente.
.
Il consorzio, a proprio insindacabile giudizio, deciderà se accettare tale indirizzo o rifiutarlo.

Come detto, saranno rifiutati gli indirizzi di fantasia ovvero non riconducibili
all'anagrafica del contribuente e tutti gli indirizzi email di persone diverse
dall'intestatario dell'avviso.
Esempi di mail rifiutate: avviso intestato a Mario Rossi,
mail comunicata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure viva-la-musica@*****.it.